home

<IMG SRC="vecchi/nonflash.gif" width=216 height=30 BORDER=0>

Cerlongo di Goito MANTOVA

<IMG SRC="vecchi/nonflash.gif" width=308 height=26 BORDER=0>

 
chi siamo
novità
da sapere
calendario
gare svolte
foto e video
sponsor
contatti
link
home

 

STATUTO ASSOCIAZIONE UFFICIALI DI GARA
(con le modifiche ai sensi dell'art. 90 comma 18 Legge 289/2002 - Finanziaria 2003)

 Articolo 1

  1. E’ costituita in  Mantova  l’Associazione Ufficiali di Gara licenziati CSAI che assume la seguente denominazione: "Associazione Sportiva Dilettantistica * “Associazione Uff. di Gara Virgilio” Ufficiali di Gara A.C. Mantova, e ha sede in Cerlongo di Goito in Piazza S. Pio X n°9

Articolo 2

  1. L’attività dell’Associazione è basata sul principio del mutuo soccorso, è volta in generale verso l’attività sportiva dilettantistica ed è senza fini di lucro, sindacali o di rappresentanza in Organismi, in particolare la sua missione, nell’ambito dello sport automobilistico, è quella di migliorare la preparazione attraverso l'organizzazione di corsi di preparazione e/o di aggiornamento e perfezionamento, la reciproca conoscenza e l’organizzazione dei suoi soci ed a migliorarne la reperibilità.

Articolo 3

  1. Possono entrare a far parte dell’Associazione tutti gli Ufficiali di Gara titolari od in corso di conseguimento di licenza CSAI, comunque in regola con le norme di appartenenza all’Associazione stessa.

Articolo 4

  1. L’adesione all’Associazione per l’espletamento dei servizi è volontaria e non obbligatoria. Ne consegue che sia i soci che i non aderenti all’associazione fanno comunque parte degli organici del loro Automobile Club di appartenenza.

Articolo  5

  1. La decadenza del socio può avvenire per dimissioni, decesso, venuta meno dei requisiti tecnici o psicofisici necessari all’adesione, per comportamento lesivo dei principi fondamentali dello sport oppure per il mancato rispetto anche di una sola delle norme contenute nel presente statuto.

Articolo 6

  1. - L’assemblea dei soci si riunisce: in seduta ordinaria almeno una volta l’anno per il rinnovo del Consiglio Direttivo e per l’approvazione del rendiconto economico-finanziario annuale; in seduta straordinaria ogni qualvolta si renda necessario discutere su argomenti di particolare importanza. - La convocazione straordinaria può essere disposta dal Presidente con il consenso di almeno quattro membri del Consiglio Direttivo oppure dietro richiesta scritta e motivata rivolta al presidente dello stesso da parte di almeno un terzo dei soci. 
    - Tutte le assemblee sono valide alle seguenti condizioni: in prima convocazione con la presenza della metà più uno dei soci; in seconda convocazione qualsiasi sia il numero dei soci presenti. Le deliberazioni vengono assunte a maggioranza dei presenti.
    - La convocazione delle assemblee deve essere effettuata mediante lettera con un preavviso di almeno sette giorni rispetto alla data di convocazione.
    - All’assemblea ordinaria annuale devono essere inviati, senza diritto di voto, il Fiduciario di Zona del GGG e il Delegato CSAI Provinciale.

Articolo 7

  1. Il Consiglio Direttivo che di seguito verrà indicato come "Direttivo", costituisce l’organo esecutivo dell’Associazione.
    Esso dura in carica un anno ed è composto da cinque membri, tutti eletti fra i soci. La carica è a titolo gratuito. E' fatto divieto per gli amministratori di ricoprire cariche sociali in altre associazioni e/o società sportive nell'ambito della medesima disciplina. 

Articolo 8

  1. Il Direttivo viene eletto con votazione a scrutinio segreto da parte dell’assemblea dei soci riunita in seduta ordinaria.
    Vengono proclamati eletti i soci che hanno riportato più voti.
    In caso di ex equo per il quinto posto nel Direttivo, prevale il socio avente una maggiore anzianità di appartenenza all’associazione oppure, un subordine, colui che ha un maggior numero complessivo di presenza alle gare negli ultimi due anni di attività.

Articolo 9

  1. Nella prima riunione i componenti il Direttivo eleggono tra loro il Presidente, il Vice Presidente.
    Il segretario è nominato dal Presidente scegliendolo fra i membri del Direttivo.
    Indipendentemente dalle cariche sociali rivestite, i componenti il Direttivo, sempre nella prima riunione, provvedono a ripartire fra loro gli incarichi necessari a svolgere le attività di funzionamento dell’Associazione; provvedono inoltre a rendere pubbliche tra i soci le attribuzioni relative a tali incarichi entro un mese dall’assunzione dei medesimi.
    Tutte le cariche sociali hanno la durata di un anno e comunque fino all’elezione del direttivo successivo.
    Il Direttivo dà esecuzione alle deliberazioni dell’assemblea dei soci, cura tutte le attività dell’associazione, organizza manifestazioni all’interno dell’associazione stessa a beneficio della medesima e dei suoi simpatizzanti; inoltre formula proposte e predispone un rendiconto economico-finanziario da sottoporre all’approvazione dell’assemblea.
    Le delibere del Direttivo sono valide se adottate a maggioranza dei componenti presenti; in caso di parità prevale il voto del Presidente.

Articolo 10

  1. I componenti il Direttivo vengono dichiararti decaduti dal loro mandato al verificarsi di una qualunque delle condizioni previste dall’Art. 5 del presente statuto, oppure per l’assenza accertatamente ingiustificata a tre riunioni consecutive del Direttivo medesimo.
    In questo casi si applica quanto disposto dall’Art. 6 del presente statuto per la convocazione dell'assemblea
    elettiva per eleggere il/i sostituto/i. Il nuovo Direttivo rimane in carica per la restante frazione dell’anno in corso.
    Per gravi e giustificati motivi il Consiglio Direttivo del GGG può, a suo insindacabile giudizio, sciogliere di diritto il Direttivo dell’Associazione e sostituirlo con un Commissario Straordinario; egli provvederà nel minor tempo possibile a convocare, nei modi previsti dall’Art. 6 del presente statuto, un’assemblea straordinaria per l’elezione del nuovo Direttivo dell’Associazione.

Articolo 11

  1. Successivamente all’elezione degli organi statutari, il Presidente dell’automobile Club di competenza, deve esprimere il suo gradimento per l’Ufficiale di gara eletto alla Presidenza dell’Associazione. Qualora ciò non si verificasse, né per esso né per un altro eventuale componente del Direttivo proposto per la Presidenza in sua vece, il Consiglio Direttivo del GGG potrà provvedere insindacabilmente alla nomina d’ufficio del Presidente dell’Associazione, sempre effettuando la scelta fra i componenti eletti nel direttivo, anche contro il parere dell’Automobile Club competente. 

Articolo 12

  1. Il Presidente rappresenta l’Associazione; convoca e presiede le riunioni dell’assemblea e del direttivo; dirige le attività dell’associazione anche tramite consiglieri appositamente delegati; rappresenta in giudizio l’Associazione; assume gli atti urgenti e cautelari riferendo nel merito alla prima riunione dell’assemblea; firma tutti gli atti dell’Associazione, ivi comprese le riscossioni ed i mandati di pagamento; relaziona annualmente per iscritto al Fiduciario GGG, al Delegato Sportivo Provinciale CSAI ed al Presidente dell’Automobile Club Provinciale in merito all’attività sociale e sportiva svolta, sull’organico dell’Associazione e sui programmi ed obiettivi futuri.

Articolo 13

  1. Il Vice Presidente sostituisce il Presidente nelle sue funzioni, in caso di assenza o di impedimento temporaneo del medesimo.

Articolo 14

  1. Il segretario cura il disagio della corrispondenza e degli atti di funzionamento materiale dell’Associazione; tiene aggiornato l’elenco dei soci; provvede alla tenuta di eventuali libri contabili; redige tutti gli atti da sottoporre alla firma del Presidente; collabora con quest’ultimo e con il Vice Presidente nello svolgimento dei loro compiti.

Articolo 15

  1. Tutti i soci sono tenuti al pieno rispetto del Codice Sportivo Internazionale e suoi allegati; oltreché del Regolamento Nazionale Sportivo ed annesse Norme Supplementari dell’Annuario CSAI, con particolare riferimento alla N.S. 4 che disciplina gli Ufficiali di Gara.

Articolo 16

  1. Qualsiasi infrazione alle norme citate nel precedente Art. 15 verrà comunicata dall’Associazione al Gruppo Giudici di gara, riconoscendo tale Organismo come unico competente in materia di disciplina sportiva degli Ufficiali di Gara.

Articolo 17

  1. Alle copertura delle spese di funzionamento dell’Associazione vengono destinate le quote associative dei soci (stabilite nella misura massima di Euro 25,00 annue), eventuali donazioni, contributi e sovvenzioni, oltre ad una quota percentuale degli introiti derivanti dai rimborsi pagati dagli organizzatori delle gare nelle quali prestano servizio i soci. Durante la vita dell'associazione non potranno essere distribuiti, anche in modo indiretto, avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale.

Articolo 18

  1. L’Associazione comunicherà tempestivamente all’Automobile Club di appartenenza i servizi che intende svolgere. In conseguenza di ciò, in caso di concomitanza di gare organizzate o in svolgimento nella provincia, queste devono avere la priorità su eventuali altre gare organizzate altrove.

Articolo 19

  1. In caso di scioglimento dell’Associazione verrà data priorità al saldo di tutte le eventuali pendenze e passività economiche, anche secondo il principio di mutuo soccorso già citato nell’Art. 2 del presente statuto. La destinazione del patrimonio residuo avverrà a favore di altra associazione che persegua finalità analoghe ovvero a fini di pubblica utilità, fatta salva diversa destinazione imposta dalla legge.

Articolo 20

  1. L'associazione ha l'obbligo di conformarsi alle norme e alle direttive del CONI nonché allo statuto e ai regolamenti della CSAI. Per quanto non espressamente previsto nel presente statuto, si fa riferimento alle vigenti norme Civili e Penali, oltre alle normative CSAI che regolano la materia, in quanto applicabili.

Statuto

Copyright  Associazione Ufficiali di gara 'Virgilio'  Cerlongo di Goito - Mantova -  tutti i diritti riservati      

pagina aggiornata il 20/02/2008 21.41.53